Presentazione
Sommario

Impariamo a programmare in TI BASIC

La prima edizione di questo fortunato volume, pubblicato nell'autunno del 1983 e presentato alla fiera dell'informatica di Roma, EDP USA, è andata esaurita nel giro di poche settimane.

L'editore ha perciò ritenuto opportuno provvedere alla stampa di una seconda edizione.

Lo scopo di questo volume è quello di aiutare l'utente dell'Home Computer TI 99/4A nello studio del TI Basic. Al lettore non è richiesta alcuna conoscenza di programmazione. Gli argomenti sono stati trattati in modo volutamente elementare per poter giungere ad un pubblico il più vasto possibile.

Nel testo, suddiviso in 12 capitoli, vi è un gran numero di esempi e più di 90 esercizi risolti e proposti. Vengono analizzate tutte le funzioni del TI Basic, incluse quelle preposte alla gestione della grafica, del suono e della gestione dei files.

Vi è un intero capitolo nel quale sono proposti ben 10 programmi completi.

 

Autori: Gabriella Cangemi - Mauro Perotti
Editore: Essemeci Editore
Anno edizione: 1983 (I edizione)
                         1984 (II edizione)
Pagine:154


Prefazione
Sommario

Matematica: gioco ed apprendimento

In questo volume sono raccolti gli atti del convegno “Matematica: gioco ed apprendimento”, tenutosi a Castel S.Pietro Terme (Bo) il 16,17 e 18 novembre 1990, organizzato e curato dal prof. Bruno D'Amore.

Vi sono contributi di giocologi professionisti, tra i più noti dell'epoca, e di insegnanti che applicano il gioco come metodologia didattica. Vi sono anche contributi di professori universitari che guardano al gioco con gli occhi severi del ricercatore.

Si tratta di una notevole mole di spunti che possono dare interessanti suggestioni culturali e operative sul piano didattico.

Alcune relazioni ed alcuni laboratori sono specifici per un certo livello scolastico, altri sono generali, altri ancora sono culturali (critici o storici).

Come è stato detto più e più volte, il gioco è un'attività molto seria!

 

Curatore: Bruno D'Amore
Editore: Aperion Editore
Anno edizione: 1990
Pagine: 123 p.


Introduzione
Sommario

Le prove semistrutturate di verifica degli apprendimenti

Le prove tradizionali e quelle oggettive rappresentano i due opposti poli dell'ampia gamma di strumenti impiegabili per la verifica dell'apprendimento.

Se è vero che ciascuna di esse possiede un qualche pregio, entrambe presentano però limiti metrologici che ne sconsigliano un impiego diffuso o esclusivo. È infatti povero il quadro informativo che se ne ricava dal loro uso; risultano basse la pertinenza e l'efficacia delle decisioni su quella base assumibili, ad ogni livello di responsabilità, per qualificare la didattica. In una fase storica in cui le mode imposte da una cattiva interpretazione dell'autonomia hanno fatto diventare l'apprendimento un puro accidente dell'organizzazione scolastica, l'impiego di strumenti valutativi più flessibili ma rigorosi, favorirebbe non poco il necessario cambiamento di rotta.

Le prove semistrutturate posseggono i pregi delle prove tradizionali e di quelle oggettive senza però presentare i loro peggiori difetti. Sono nate da un tentativo docimologico di valorizzare appieno gli aspetti strutturali più proficui dell'esperienza valutativa dei docenti e di superare rigidità e schematicità dei test oggettivi. Non solo permettono di rendere sempre coerente le caratteristiche dello strumento valutativo con quelle delle conoscenze da rilevare, ma, consentendo la simulazione di contesti inusuali, favoriscono l'affioramento delle strategie d'uso dei saperi posseduti, delle procedure valutative e di decisione di volta in volta adottate. Attraverso la promozione di queste capacità metacognitive e metavalutative, le prove semistrutturate fanno assumere anche al momento della verifica quel valore formativo assai spesso sottostimato nella prassi didattica.

 

Curatore: G. Domenici
Editore: UTET Università
Anno edizione: 2005
Pagine: 255 p.
Gli Autori

InformaticaScuola

Periodico con cadenza mensile, inizialmente, in seguito bimestrale, con lo scopo di introdurre le tecnologie informatiche nel mondo della scuola a servizio, principalmente, della didattica.

La rivista, inizialmente diretta dall'ing. Roberto Tramma, è stata istituita nel novembre del 1988.

Alcuni articoli

Onori a Fibonacci (InformaticaScuola - Anno I n.8-9 Aprile/Maggio 1989)
L'arte del debuggin (InformaticaScuola - Anno I n.8-9 Aprile/Maggio 1989)
Equazioni (InformaticaScuola - Anno II n.15 Marzo/Aprile 1990)
Didattica '91 vi da' i numeri (InformaticaScuola - Anno III n.29 Settembre 1991)
Prendiamo in giro...

(InformaticaScuola - Anno III n.29 Settembre 1991)

Carica d un condensatore attraverso una resistenza

(InformaticaScuola - Anno III n.31-32 Novembre/Dicembre 1991)

Datemi un punto d'appoggio (InformaticaScuola - Anno IV n.34 Marzo/Aprile 1992)
Provato per voi: MS Writer

(InformaticaScuola - Anno V n.40 Maggio/Giugno 1993)

 

Periodico mensile
Direttore
: Roberto Tramma
Editore: Numerica S.r.l
Anno edizione: dal 1988

Othello News

Periodico trimestrale ed organo ufficiale della Federazione Nazionale Gioco Othello (FNGO). Propone articoli che riportano il resoconto di competizioni ufficiali sia a carattere nazionale che internazionale.

A partire dal febbraio del 1988 ho pubblicato una serie di articoli sulle strategie e tattiche del gioco derll'Othello.

Alcuni articoli

L'Othello a scuola

(Othello News - Anno IV n.2 Maggio 1988)

Teoria del gioco dell'Othello  
(Othello News - Anno IV n.1 Febbraio 1988)

(Othello News - Anno IV n.2 Maggio 1988)

(Othello News - Anno IV n.3 Luglio 1988)

(Othello News - Anno V  n.1 Febbraio 1989)

(Othello News - Anno V  n.2 Maggio 1989)

 

Periodico di cultura ludica - trimestrale
Direttore
: Alessandro Maccheroni
Editore: Clementoni S.p.a.
Anno edizione: dal 1988
Periodico ufficiale FNGO

    
Pubblicazioni Consigli per la navigazione Moduli per la matematica Biografie di illustri scienziati Giochi di logica e strategia Lo studio dell'elettronica